Home Stages

Stefano Reali

"Acting for the Camera"




VINCENT RIOTTA

"l'attore bugiardo e le 5 regole d'oro"




PINO PELLEGRINO

"Casting"




VINCENT RIOTTA

"l'attore bugiardo e le 5 regole d'oro"




ALESSANDRA LIVADIOTTI

"Agency"




ELISABETTA CURCIO

"Casting"




TERESA RAZZAUTI

"Casting"




RUBIN - GUGLIELMI

"Acting e provini"



Lo S.M.O. ha ospitato in due occasioni il regista cinematografico Massimo Guglielmi (Rebus, Gangsters, L'estate di Bobby Charlton…). I partecipanti al workshop da lui tenuto sono stati guidati nella realizzazione di acting, tratti dalla cinematografia contemporanea, davanti alla macchina da presa. Le scene selezionate sono state girate simulando la situazione di un set cinematografico, sono state montate e consegnate poi come showreel a ciascun allievo che ha potuto usufruirne per presentarsi come attore ad agenzie di spettacolo.

Contestualmente a tale lavoro Shaila Rubin, una delle più importanti casting del mondo, conosciuta per La vita è bella, La passione di Cristo, Il talento di Mr. Ripley, Hannibal…ha tenuto un seminario in cui ha illustrato le modalità con cui si svolge un provino cinematografico e i criteri di selezione degli attori, portando preziosi esempi ed aneddoti dalla sua carriera hollywoodiana e fornendo utilissimi consigli per preparare i partecipanti a futuri provini.



Adriana Sabbatini

"Casting"



Adriana Sabbatini, una delle più note casting director del panorama cinematografico e televisivo italiano (“Tre metri sopra il cielo ”, “Un medico in famiglia”, “Le ali della vita”, “Orgoglio”, “Distretto di polizia 6-7-8”, “Nassirya”, “Maria Montessori”,“Ho voglia di te”, “Il capo dei capi” “I liceali”…) ha incontrato gli allievi dello Smolab consigliandoli sulle strategie migliori da attuare per la preparazione di un provino ed illustrando poi le varie fasi e i criteri su cui si basa la scelta. I ragazzi hanno lavorato insieme alla casting su alcune scene che erano state fornite loro precedentemente, mettendosi infine alla prova nella simulazione un provino.





ALESSANDRO CAPONE

"La recitazione davanti la macchina da presa"


Lo S.M.O. ha intrapreso una collaborazione con il regista televisivo, teatrale e cinematografico Alessandro Capone (notissimo autore e regista televisivo:"Distretto di polizia"; cinematografico: "L’Amour Cache'" con Isabelle Huppert; teatrale: "Uomini sull’orlo di una crisi di nervi"…) che tiene annualmente il workshop riservato ai frequentanti dei corsi “La recitazione davanti la macchina da presa”. Durante i precedenti incontri Capone ha diretto i ragazzi che si sono cimentati in diversi acting davanti alla macchina da presa, 
avvicinandoli così alla realtà televisiva e cinematografica, non trascurando poi di introdurre alcuni aspetti teorico-tecnici propri di tali 
settori utili per un eventuale futuro lavorativo al loro interno non solo in ambito recitativo ma anche registico per tutti coloro interessati ad intraprendere una carriera anche dall’altra parte della macchina da presa. Questa iniziativa affianca all’obiettivo formativo un rinnovato impegno della struttura a voler stabilire un contatto concreto e diretto con il mondo del lavoro, teso a comprendere le 
attuali realtà registiche e attoriali.



Tiziana Masucci

"Sceneggiatura"



Tiziana Masucci, sceneggiatrice, scrittrice, traduttrice e stretta collaboratrice di Lina Wertmuller, durante la due giorni di incontri con i ragazzi dello S.M.O. ha ricostruito il percorso che porta dalla scelta del soggetto alla stesura di una sceneggiatura, evidenziando l’importanza per un attore di saperne cogliere le caratteristiche e di collocarsi efficacemente al suo interno. Immancabile il riferimento ai maestri della sceneggiatura, primo tra tutti Robert Mc Kee, e l’analisi della struttura tipica di un racconto e del “viaggio dell’eroe”. In una seconda fase dell’incontro, Tiziana Masucci ha coordinato un gruppo di scrittura lavorando alla stesura del copione dello spettacolo Briganti.





Arturo Di Cera

"Linguaggio del Corpo"



Il corpo è il principale mezzo espressivo dell’attore. Un corpo che anche con un movimento impercettibile può comunicare pensieri e stati d’animo spesso al di fuori della nostra consapevolezza. Primo assioma della comunicazione è che “non si può non comunicare”. Pertanto è fondamentale per l’attore essere completamente coscienti e padroni del proprio corpo per usarlo solo in maniera funzionale alle richieste sceniche. A tal fine il Professor Arturo Di Cera ha tenuto presso lo Smolab un seminario introduttivo sul linguaggio non verbale, aiutandoli ad approcciarsi alle tecniche per comprendere e decifrare i segnali del proprio e dell’altrui corpo e le dinamiche del processo comunicativo.





Stefano Di Pietro

"Tecnice di seduzione del palcoscenico"



Sabato 17 e domenica 18 aprile 2010 lo S.M.O. ha ospitato il workshop, riservato ai frequentanti dei corsi, “Chi fa la tigre affascina – Tecniche di seduzione del palcoscenico”, tenuto da Stefano Di Pietro e Cristiano (cricco) (stretto collaboratore di Dario Fo ed esperto di teatro comico, teatro medievale, giulleria, clownerie, acrobatica, e insegnante nelle più importanti scuole del mondo). la parte teorica del workshop ha esaminato la storia della commedia dell’arte per poi passare a dei brani estratti dall’ opera buffa di Dario Fo dal gramelot, alla clownerie, passando per l’espressione corporea e giullaresca. Contestualmente a tale incontro la mostra fotografica e cartellonistica sul premio nobel dario fo che accompagna abitualmente di pietro nei foiet dei teatri.





Fabian Brana

"Tango Argentino"



Lo S.M.O. ha ospitato lo stage“Tango Expresiòn – Il corpo musicale per gli attori”, riservato ai frequentanti dei corsi e tenuto dal maestro argentino Fabiàn Brana. L’approccio al tango argentino e alle sue tecniche base è stato finalizzato all’acquisizione da parte degli attori di una maggiore consapevolezza del proprio corpo e alla cura del movimento e della postura per una migliore resa interpretativa sul palcoscenico. Il tango argentino, oltre ad allenare il proprio corpo ad essere uno strumento espressivo intenso ed efficace, porta gradualmente ad abbandonandosi al contatto con un altro corpo con cui si entra in comunicazione vincendo così le proprie ansie ed inibizioni.





Sonia Totaro

"Taranta del Gargano"



Sonia Totaro, ballerina e cantante che da anni accompagna nelle sue tournèe ed esibizioni televisive Eugenio Bennato, è stata ospite dello S.M.O. per uno stage intensivo di Taranta del gargano per i frequentanti dei corsi. Le competenze acquisite dai partecipanti in tale occasione sono state utilizzate per l’allestimento dello spettacolo “Briganti”, in cui la tipica danza popolare delle regioni del sud trova ampio spazio e giustificazione.